Logo-CARIFERMO

Logo-CARIFERMO

Menu generale
Chiudi MENU
Home » Normativa e documenti » Normativa MIFID

Normativa MIFID

 

Dal 1 Novembre 2007 è in vigore la direttiva comunitaria sui Mercati degli Strumenti Finanziari 2004/39/CE, nota come MiFID, acronimo di Markets in Financial Instruments Directive.


Gli obiettivi principali della direttiva sono:

-l'armonizzazione e liberalizzazione dei mercati finanziari europei

-una migliore tutela degli investitori 

-maggiori obblighi di trasparenza per gli intermediari


Dal 3 gennaio 2018 la nuova normativa MiFID II ha rafforzato gli obblighi di tutela e trasparenza nei confronti degli investitori
, oltre ad un controllo più incisivo sul livello professionale delle persone che offrono consulenza.


Carifermo condivide tali obiettivi ritenendo da sempre che la relazione con la clientela debba basarsi sull'integrità e sulla trasparenza.
La competenza, la capacità di comunicare con chiarezza, la trasparenza da parte degli operatori della Banca e la disponibilità degli investitori ad offrire tutte le informazioni necessarie per poter definire piani di investimento coerenti con il profilo finanziario, consentiranno di superare le politiche “di prodotto” a vantaggio del “servizio” con una sempre migliore attenzione alla consapevolezza delle scelte, a partire dalla selezione “ex ante”, operata dalla Banca, dei prodotti da offrire alla clientela.

La Mifid prevede, tra gli altri, i seguenti obblighi a carico degli intermediari:

-garantire agli ordini dei propri clienti la miglior esecuzione possibile ("best execution") nell'ambito delle proprie politiche di esecuzione e trasmissione ordini ("Excecution policy" e "Transmission policy"); i documenti sono scaricabili da questa pagina.

-suddividere i propri clienti in 3 categorie a cui corrisponde un diverso livello di tutela nei rapporti inerenti servizi di investimento: "Clienti al dettaglio" a cui viene offerta la massima tutela, "Clienti professionali" e "Controparti qualificate" con livelli di tutela decrescenti. La "policy di classificazione" Carifermo è orientata a garantire la massima tutela possibile ai clienti: la quasi totalità di clienti privati è stata classificata come "Cliente al dettaglio".

-identificare i possibili conflitti di interesse e la messa a punto di procedure atte a rimuoverli o ridurli al minimo.

-introdurre una specifica disciplina sugli incentivi (c.d. inducements), che prevede l’obbligo per gli intermediari di comunicare alla clientela gli incentivi percepiti da controparti terze e dimostrare che tali incentivi non danneggino la qualità del servizio fornito al cliente, bensì sono volti ad accrescerla

-rendere il più trasparente possibile il costo delle operazioni effettuate dalla clientela

 

Le nuove norme richiedono di raccogliere nuova documentazione e un nuovo questionario.

Le informazioni prese tempo per tempo, verranno custodite in un archivio per dare continuità al dialogo e fondamento alle scelte di investimento. La Banca è certa che rafforzare la relazione attraverso l’aggiornamento e l’approfondimento delle informazioni darà l’opportunità di migliorare il processo di investimento e, quindi, il livello di servizio.

 

Documentazione a supporto
Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini su strumenti finanziari
Regole di comportamento del promotore finanziario
Report prime 5 sedi di Esecuzione

 

Riferimenti normativi:
Testo unico della Finanza e regolamenti CONSOB
Normativa Europea
Normativa di Vigilanza