Logo-CARIFERMO

Logo-CARIFERMO

Menu generale
Chiudi MENU
Home » CHI SIAMO » NEWS

News

Proteggiti dai tentativi di frode e furto d’identità
Data pubblicazione : 26/09/2022

Consigli pratici per aiutarti a salvaguardare i tuoi dati e proteggere le tue operazioni

Esistono diversi tipi di frodi informatiche e truffe che differiscono per il modo e per i canali con cui vengono portate avanti ai danni delle vittime. I malintenzionati agiscono prevalentemente tramite SMS, e-mail o telefonate, apparentemente provenienti da banche, in cui viene chiesto di collegarsi a siti internet o di fornire informazioni riservate.


E' bene DIFFIDARE da tali messaggi e NON dare corso ad alcuna azione.

Ti raccomandiamo di non entrare mai nell’Internet Banking da link ricevuti via e-mail, sms o chat, ma solo dal sito ufficiale www.carifermo.it e di non comunicare MAI a nessuno le credenziali di accesso all’Internet Banking (utenza e password), i dati delle tue carte di pagamento, i PIN e gli altri codici di sicurezza.
Custodisci le tue credenziali con la massima cura.


Al fine di assicurarti la massima tutela e sicurezza, ti informiamo che la Banca NON INVIA MAI comunicazioni di questo tipo per la verifica di operazioni sospette, richiedendo di fornire, in qualsiasi forma e/o canale anche come richiamo ad un link allegato, i propri codici identificativi personali.


Nel caso in cui dovessi ricevere una telefonata o messaggi di questo genere, ti consigliamo di segnalarlo alla tua Filiale ignorando la comunicazione ricevuta.


Ti ricordiamo infine, nel caso in cui non l’abbia già fatto, di attivare dal portale di Internet Banking  (IMPOSTAZIONI / AVVISI ) le notifiche SMS  per bonifici e pagamenti effettuati  online e di rivolgerti alla tua Filiale per attivare le notifiche SMS per prelievi e pagamenti eseguiti con la tua carta di debito.


Per maggiori informazioni consulta le guide dell’ABI:

- Truffe, scippi e raggiri - un vademecum per agire in sicurezza dentro e fuori la Filiale 
- Audioguida: Il furto d'identità. Un vademecum per saperne di più 

 

Questa notizia è stata visualizzata 46 volte
indietro